Archivio Articoli

Sportelli Provinciali 

Autismo - Calabria

E-Learning

cts-elearning

Calendario Eventi

2020
Agosto
Do
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

 

Software Free per D.S.A. e  BES

 

 

 

 

 

 

Tu sei qui

Home | DaD_Sussidi didattici HW e SW: liberi, proprietari, restaurati

DaD_Sussidi didattici HW e SW: liberi, proprietari, restaurati

 

 
Anno scolastico: 
2019-2020
Mese: 
Aprile

 

Gentilissimi,

In questo faticoso periodo così critico per noi insegnanti e per le famiglie italiane si impongono scelte dettate da efficienza e serietà.

Dati Istat: https://www.istat.it/it/archivio/240949

Nel Mezzogiorno il 41,6% delle famiglie è senza computer in casa (rispetto a una media di circa il 30% nelle altre aree del Paese) e solo il 14,1% ha a disposizione almeno un computer per ciascun componente.

Il 12,3% dei ragazzi tra 6 e 17 anni non ha un computer o un tablet a casa, la quota raggiunge quasi un quinto nel Mezzogiorno (470 mila ragazzi). Solo il 6,1% vive in famiglie dove è disponibile almeno un computer per ogni componente.

Nel 2019, tra gli adolescenti di 14-17 anni che hanno usato Internet negli ultimi 3 mesi, 2 su 3 hanno competenze digitali basse o di base, mentre meno di 3 su 10 (pari a circa 700 mila ragazzi) si attestano su livelli alti.

Si impone dunque uno sforzo per fare acquisti di nuovi PC, ma secondo criteri che soddisfino non solo la loro robustezza e potenza di calcolo ma anche i relativi costi, e così poterne acquisire un numero maggiore. Dato l'uso domestico contingente conviene NON acquistare PC ultraleggeri o allestiti con S.O. particolari (es., Chrome OS o Android), poiché in ragione dei costi si riduce il numero di dispositivi acquistabili e in ragione delle loro particolarità risulta imitato il loro riuso nei vari contesti comunicativi e didattici. Conviene allora valutare altri dispositivi più aperti e flessibili ai bisogni dell’utente ordinario, ad es., il notebook (robusto, schermo sufficientemente ampio, buone connessioni, facile all’uso, …).

Inoltre è possibile recuperare PC portatili (e PC desktop) ancora efficienti ma spesso inutilizzati perché non più compatibili con le ultime versioni di Windows / MacOs / Android. In genere sono PC portatili un pò pesanti e dunque stabili (caratteristica valida quando si ha a che fare con studenti con disabilità e scarso controllo motorio), con processori Centrino o Dual Core con 1,5 o 2 GB di RAM. Sarebbe uno spreco dismetterli perché potrebbero essere ancora utilizzati attivamente se solo qualcuno si prendesse l'impegno di installare il S.O. SoDiLinux - Orizzonti a 64 bit al posto di XP o Vista o Seven. Installando SoDiLinux su questi PC possiamo disporre immediatamente di un enorme parco PC, datati ma robusti e perfettamente funzionanti, da consegnare per la DaD agli alunni, in particolare a quelli con BES.

Ricordo che per la DaD i tablet e gli smartphone (anche se potenti) non sono adatti allo svolgimento di tutte le attività in quanto hanno meno funzionalità rispetto ai PC desktop e portatili, specie in presenza di disabilità.

Acquistare un tablet / smartphone convinti che possa sostituire il PC è un errore, in quanto lo strumento è percepito (ed è progettato) più per l'intrattenimento che per lo studio. 

Inoltre un buon tablet è costoso perché deve disporre di molto spazio disco, di ampia RAM e di potente CPU; tutto il monitor è occupato dalla visualizzazione dei contenuti; non permette il lavoro multitasking (un po' come il MS DOS del 1995) ed opera solo con app sw che obbligano l'utente a profilarsi, a disporre di una connessione di rete senza la quale gli app sw potrebbero non funzionare adeguatamente.

Anche i PC ultraleggeri non sono molto adatti (rispetto ai modelli a 15") perché:

·         per avere adeguate risorse costano circa il doppio (1.200 € contro 5-600 €);

·         sono troppo leggeri e quindi anche più fragili (se usati da studenti con scarso controllo motorio);

·         hanno monitor piccoli (di solito da 12-13") e quindi affaticano la vista. Come si potranno usare o riusare, ad es., in presenza di ipovisione? 

·         hanno tastiere più piccole;

·         dispongono di poche prese USB che invece sono utili per collegare contemporaneamente stampanti, tavolette grafiche o dispositivi-ausili personali (barre braille, tastiere accessibili);

·         hanno poco spazio disco (di norma 128-256 G SSD)

La stessa attenzione va richiamata quando si valuta l'acquisto di applicativi sw a pagamento, spesso molto costosi, ma sostituibili con altri gratuiti e open source. Il kit EasyDida contiene una  raccolta di app sw di questo tipo, per l’uso nei contesti didattici ad alta frequenza..

Ricordo che SoDiLinux Orizzonti


  • è uno strumento eccellente per la didattica democratica, libera e aperta a tutti;

·         è un sistema operativo libero OPEN-SOURCE, sviluppato presso ITD-CNR di Genova, ed è completo di applicativi sw preinstallati per:

-          la didattica 

-          la navigazione Internet

-          lo studio e ricerca (DSA, BES) 

-          l'intrattenimento

-          la scuola a distanza (browser Chromium, Firefox, lettori PDF)

·         una volta installato e aggiornato (si vedano le guide citate più avanti) non ha bisogno di grandi attività di manutenzione;


  • non prende malware o virus;

  • funziona su PC Dual Core con 2 GB di RAM (lo sono tutti i PC dal 2005 in poi);

  • al suo interno ha il collegamento a 50 videoguide che spiegano i programmi installati e come si gestisce il sistema; 

  • è stato progettato per "ricordare" Windows Xp e Mac, ma può essere configurato secondo le esigenze/abitudini degli utenti;

  • è stabile;

  • è aggiornato ogni 5 anni; non ci sono dunque interruzioni per aggiornamenti periodici;

  • è possibile personalizzare account e privilegi utente così che ad ogni accensione il sistema si auto-ripristina nella confìgurazione utente predefinita, anche nel caso questi vi abbia apportato propri cambiamenti in sessioni precedenti; dunque sono azzerati tanti prolemi di manutenzione;

  • è facile e veloce da installare;

  • è leggero e veloce, perché non appesantito da processi in background;

  • è sicuro e non traccia o profila l’utente;

  • è free, dunque niente problemi di gestione licenze;

  • è promosso su scala nazionale dalle scuole aderenti al progetto “Scuola amica del sw libero“

  • ha il supporto on line di una propria community; la mailing list SoDiLinux gestisce le risposte a tutte le problematiche postate dagli utenti.

Qui le videoguide SoDiLinux su come:


  1. scaricare SoDiLinux Orizzonti - LINK

  2. creare una chiavetta USB -  LINK o DVD LINK con SoDiLinux

  3. entrare nel BIOS e far partire SoDiLinux da DVD o chiavetta USB -  LINK

  4. avviare una LIVE (SoDiLinux da DVD o USB) - LINK

  5. installare SoDiLinux -  LINK

  6. la post-installazione LINK (aggiornamento finale e installazione di: Google Chrome, Cmap Tools, TeamViewer, font Microsoft, codec audiovideo)

A questo punto il PC ritorna come nuovo a patto che:


  • abbiate scelto la versione corretta (32 o 64 bit)

  • la macchina dal punto di vista Hardware sia integra (funzionante prima della installazione)

Adesso avrete creato un PC robustissimo che per anni non chiederà né aggiornamenti né manutenzione, e avrete sollevato una famiglia, specialmente quella meno abbiente.

Criticità in fase di installazione: 10-20% del totale si risolvono in automatico

FAQ:


  1. La scheda wifi non viene riconosciuta:

-       aggiornate i driver proprietari da amministrazione

-       cercate una soluzione in internet (ricercate: wifi Ubuntu … modello PC)

-       acquistate una wifi  usb esterna su Amazon (LINK 8 €)


  1. La tastiera scrive numeri e non lettere:

-       dal tasto block/num, disabilitate la scrittura dei numeri con la tastiera


  1. La batteria è defunta:

-    non importa, funziona lo stesso a corrente
-    togliete /sostituite la batteria (i rimpiazzi costano tra i 20 e i 50 €)

4.      L'audio non si sente:

-       usate una cuffia con microfono, è meglio, e non si sentiranno echi in videoconferenza.

E se per caso non ci riuscirete a resuscitare tutti i PC ma solo qualcuno, e 2 o 3 PC resteranno defunti,  sarà comunque valsa la fatica:


  • voi avrete acquisito competenze che in futuro riutilizzerete

  • avrete accontentato molte altre famiglie e alunni

 Vi riporto:


  • un foglio di siti e attività per l'operatività didattica e l'intrattenimento - LINK

  • collegamento alla presentazione di SoDiLinux (cosa è e come si usa) -  LINK

  • collegamento alle guide ai programmi e all'utilizzo di SoDiLinux (una cinquantina di videoguide) - LINK

Per qualsiasi bisogno di aiuto scrivete in lista: io, Giovanni Caruso del CNR e Maurizio Marangoni siamo sempre in ascolto e vi aiuteremo, oltre ai moltissimi colleghi che magari hanno prima di voi risolto i vostri problemi; la forza della lista è la condivisione.

Francesco Fusillo 

I CTS per le province di Cosenza e Crotone promuovono il Progetto “Scuola amica del sw libero” e prestano il proprio supporto alle scuole interessate.

Contatti: E-mail: cts_cosenza@handitecno.calabria.itctscrotone@gmail.com

Utente: 
cts_cosenza

Internazionalizzazione

Italian Chinese (Simplified) English French German Turkish

Contatti e Consulenza

     consulenza

Downloads

downloads

Comunicazione

Forum    

Trovaci su...

Find Us on FacebookFind Us on Google+Find Us on YouTubeFind Us on Twitter

cosenza

Indirizzo e-mail
Password

Accesso utente

Utenti on-line

Attualmente ci sono 0 utenti collegati.